Andria – Festival Castel dei Mondi: XXI edizione dal 25 agosto al 10 settembre

Ha inizio questa sera uno degli appuntamenti culturali più attesi dell’estate andriese e non solo.

Giunto alla XXI edizione, il Festival Castel dei Mondi, sotto la direzione artistica di Riccardo Carbutti, si propone, anche quest’anno, un progetto di respiro internazionale.

L’edizione 2017, intitolata Il pensiero della Città“, vedrà impegnate 21 compagnie, di cui 3 internazionali, per 84 repliche complessive in 15 giorni, dal 25 agosto al 10 settembre.

Questi gli altri numeri del Festival: 3 prime nazionali assolute, 5 prime regionali, 4 concerti, 1 mostra, 2 installazioni, 2 laboratori, 3 conferenze.

Anche i luoghi del festival assumono una valenza di ordine culturale. Alcuni sono tradizionali luoghi di aggregazione culturale e sociale come Piazza Catuma, Palazzo Ducale, Officina San Domenico, Biblioteca Comunale. Altri diventano, in occasione del festival, esempio di rigenerazione di un territorio e della sua capacità di intercettare le nuove scommesse culturali e di innovazioneil borgo antico, il coinvolgimento e la partecipazione attiva delle periferie, il ricongiungimento ideale di Borgo Montegrosso con la città. 

“Lo slogan di quest’anno – afferma infatti Riccardo Carbutti –  è legato all’utilizzo degli spazi urbani. Non avendo un teatro cittadino, il festival deve necessariamente rivolgersi ai luoghi predisposti ad ospitare il Festival: dal Palazzo Ducale a Castel del Monte, da Piazza Catuma all’Officina di San Domenico, dal centro storico alle periferie . C’è concretamente una estremizzazione del racconto teatrale ai cittadini. E si tratta di un racconto di grandi storie”.

Da sottolineare le trasferte a Palazzo Beltrani di Trani (Il Futuro è una Trappola?), al Teatro Comunale di Ruvo di Puglia (L’abito nuovo) e nella città di Matera (Bus Theater).

Immancabile la presenza di appuntamenti anche a Castel del Monte, che ospiterà gli incontri di approfondimento sulla parola e sulla lingua. 

Rispondi